I mostri di Instagram (o i nuovi opinion leader)

Viviamo nell’era dell’immagine, dentro al trionfo dell’apparenza.

Nel 21° secolo, l’importante è apparire. Anche senza nessun contenuto.

Chi appare di più, e meglio, diventa più popolare. Anche se non ha molto da dire. Puoi essere superficiale o vuoto quanto vuoi ma se sai vestirti bene, sai come muoverti e sei carino/a, fai il botto.

Anche senza nessuno che ti spinga. Se sarai bravo ad apparire nel modo giusto, potrai emergere dal basso, tra gli altri tuoi pari. I big arriveranno dopo, per comprarti.

E se non hai niente da dire, saranno loro a pensarla per te.

È questo quello a cui ho pensato leggendo quest’articolo di Vice dove si parla dei nuovi idoli di Instagram. Grazie ai nuovi social media, l’immagine impera sempre di più. È una gara a chi si fa più foto e riceve più likes. Anche quando, mi ripeto, non ha niente da dire.

L’importante è sembrare, mostrare, ammiccare.

La sostanza viene dopo, molto dopo, e non importa da dove.

Così, ecco come dei 14 enni diventano degli opinion leader per la loro generazione (e non solo). Opinion leader basati sulla semplice immagine. Tutti uguali. Tutti copie di bellezze stereotipate, maschili o femminili. Come dice l’articolo,

“tutti i ragazzi sembrano fotocopie di Justin Bieber e tutte le ragazze sembrano le fidanzate di un surfista”.

Ragazzini che acquisiscono potere e autorevolezza nei confronti di altri loro simili con la semplice ragione dell’avere una buona immagine.

Il passaggio di tutto questo potere nelle mani di giovani utenti porta a grandi cambiamenti anche nel campo della comunicazione: i testimonial del futuro (anzi, del presente) non saranno più attori, calciatori, artisti famosi, ma i ragazzi della porta accanto, bellocci, che fanno parlare di se sul web.

Mi risuonano nelle orecchie alcune tra le più famose parole di McLuhan: “Il medium è il messaggio”. Quante responsabilità in questo processo vanno imputate allo strumento, in questo caso di Instagram?

Chissà che ne penserebbe lui, McLuhan, dei nuovi opinion leader. 

Be Sociable, Share!