Alghero città turistica? No, grazie. Pt 2

Alghero e turismo, un binomio storico che ora sembra scricchiolare. Proprio ieri ho parlato con un turista di 30 anni, Giuseppe, proveniente da Frosinone. Giuseppe ha deciso di visitare quest’anno Alghero per la prima volta. È qui da appena tre giorni ma ha già una sua idea della città e dei suoi dintorni: “Un posto splendido”, mi dice, “ma poco organizzato, lasciato a se stesso,con poche informazioni. E poco pulito”.

Ecco un breve riassunto della sua esperienza:
“Sono qui con la mia ragazza e altri quattro amici. Stiamo in un appartamento vicino al Lido, ideale per avere il mare a due passi e stare comodi in una zona tranquilla. Appena arrivati  abbiamo deciso di prendere due macchine a noleggio, così da poterci muovere liberamente e visitare sia Alghero che le località vicine. La mattina del giorno dopo il nostro arrivo avevamo appuntamento all’aeroporto proprio per ritirare queste due macchine.. Arrivarci con i bus urbani è stata un’impresa. Avevamo visto dove fossero le fermate più vicine al nostro appartamento (via Don Minzoni, vicino farmacia Mulas, ndr) che ci erano state indicate dall’affittuario. Ma non avevamo i biglietti e ci servivano informazioni aggiuntive. Così abbiamo chiesto ai bar della zona, ma nessuno sapeva nulla. Facevamo due semplici domande: orari e biglietti dei bus. Nessuna risposta. Allora abbiamo provato presso i tabacchi, ma anche lì nessuno aveva nulla o sapeva nulla. Perplessi, siamo andati presso la stazione dei treni, posta là vicino. Anche lì nessuno aveva informazioni, ma per fortuna abbiamo trovato dei biglietti presso il bar (ma solo biglietti per gli autobus urbani [arancioni], non per quelli extraurbani [blu]).
È assurdo aver dovuto faticare così tanto per una cosa semplice come avere dei biglietti, senza trovare nessuno che sappia a che ora passano i bus.. Assurdo soprattutto per una città come Alghero, che risulta essere una delle principali località turistiche in Italia e Sardegna. Ora, noi abbiamo la macchina, ma se qualcuno volesse venire in vacanza facendo affidamento solo sul trasporto pubblico locale, che esperienza avrebbe? Come si potrebbe muovere?

Ho notato una disorganizzazione palese. Faccio un confronto banale con un’altra località.. L’anno scorso siamo stai in Puglia, a Gallipoli, in un campeggio. Ecco, là abbiamo girato un sacco grazie a un semplice servizio di bus. Pagavi 1 euro e venivi accompagnato nei paesi vicini al nostro campeggio, dove si tenevano sagre e feste varie. 1 euro per andare, 1 euro per tornare. Così ci siamo mossi per una settimana senza avere la macchina a noleggio.. E sto parlando della Puglia, non di Svezia o Danimarca o posti simili. Stiamo sempre in Italia.

Che poi, avere la macchina mica porta solo vantaggi.. Rientrando in città siamo dovuti impazzire per trovare un parcheggio. Abbiamo girato per più di mezz’ora, senza trovare nulla. L’area vicina al centro era occupata in ogni suo spazio, con macchine dovunque. Strano vedere un caos simile…

Ora.. Ribadisco, qui avete dei posti fantastici. Oggi siamo stati a Stintino e ho preso il sole per otto ore, si stava magnificamente. Però c’è poca organizzazione, cattiva gestione.. Non puoi lasciare un turista spaesato e abbandonato a se stesso, darai un’impressione pessima. E poi perché ci sono così tanti cassonetti  pieni di rifiuti in giro? Che problema c’è?

Sinceramente spero le cose qua possano migliorare. Ok, la Sardegna magari non è tutta così, ma comunque uno un’idea dovrà pure iniziare a farsela.. E sarebbe bene sistemare un po’ tutto. Altrimenti non so se la gente continuerà a venire qua.. O, perlomeno, a tornare”.

Questo è il risultato di una breve chiacchierata con questo giovane turista. Come lui, tanti altri hanno uguali pensieri. Da qui nascono alcune brevi domande, ormai banali:

Come mai Alghero ancora non si è dotata di un trasporto pubblico efficiente, a cui affiancare un sistema di informazioni funzionale ed esaustivo?
Quanto tempo ci vorrà per affrontare seriamente il problema?
E soprattutto …
Che futuro può avere una località disorganizzata e poco pulita?

Interrogativi talmente espliciti e risentiti da apparire come domande retoriche.

Be Sociable, Share!